Medicina del Lavoro | Maglie (Lecce) | Centro Medico BioFocus

Hai bisogno di un Medico Competente? BioFocus offre a Maglie il servizio di Medicina del Lavoro per tutte le Aziende che necessitano della Sorveglianza Sanitaria

La Medicina del Lavoro è quella branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della cura delle malattie che possono insorgere a causa dell'attività lavorativa.

La Divisione di Medicina del Lavoro di BioFocus si occupa di tutto ciò che concerne la gestione e l'organizzazione delle attività previste dal Testo Unico sulla Sicurezza, che norma e disciplina gli aspetti relativi alla sicurezza sui luoghi di lavoro.

Sorveglianza Sanitaria

La sorveglianza sanitaria si occupa di salvaguardare la salute e sicurezza dell’uomo negli ambienti di lavoro, di prevenire malattie professionale e di evitare ogni tipo di infortunio sul posto di lavoro. La medicina del lavoro si avvale della collaborazioni fra medici, tecnici, Datore di Lavoro e Lavoratore con un unico obiettivo: migliorare la qualità del lavoro e garantire la salute dei lavoratori.

In cosa consiste la Sorveglianza Sanitaria?

La consulenza offerta in materia di Sorveglianza Sanitaria e Medicina del Lavoro prevede le seguenti prestazioni:

  • Assunzione dell’Incarico di Medico Competente;
  • Visite mediche preventive ai lavoratori e rilascio del certificato di idoneità alla mansione;
  • Produzione ed aggiornamento  delle cartelle sanitarie dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria;
  • Visite periodiche di controllo per il mantenimento dell’idoneità;
  • Sopralluogo con cadenza almeno annuale nei locali di lavoro e redazione del Verbale di Sopralluogo;
  • Consulenza per l’individuazione e l’attuazione delle misure di sicurezza per la tutela della salute dei lavoratori;
  • Informazione dei lavoratori sugli eventuali accertamenti sanitari a cui si dovranno sottoporre;
  • Partecipazione del Medico Competente alla redazione del DVR offrendo il suo supporto tecnico specialistico al Datore di Lavoro e al RSPP;
  • Individuazione delle misure preventive e protettive;
  • Supporto nell’organizzazione del Servizio di Primo Soccorso Aziendale;
  • Spiegazione ai lavoratori degli eventuali risultati degli accertamenti sanitari effettuati;
  • Costante aggiornamento sulle normative in materia di prevenzione infortuni e malattie professionali nei luoghi di lavoro.
Quando c’è l’obbligo di Sorveglianza Sanitaria?

Nel Dlgs 81/08 sono diversi gli articoli in cui si menziona l’obbligo di sorveglianza sanitaria:

  • movimentazione manuale di carichi (art.168);
  • videoterminalisti (art.176);
  • rischio agenti fisici (art.185);
  • rischio rumore (art.196);
  • rischio vibrazioni (art.204);
  • rischio campi elettromagnetici (art. 211);
  • rischio radiazioni ottiche (art.218);
  • rischio agenti chimici (art.229);
  • rischio agenti cancerogeni e mutageni (art.242);
  • rischio amianto (art.259);
  • rischio agenti biologici (artt.279/281).
Per ciò che riguarda la sorveglianza sanitaria in caso di lavoro notturno, gravidanza e disabili occorre fare riferimento alle normative specifiche.
Qual è il fine della Sorveglianza Sanitaria?

La sorveglianza sanitaria è finalizzata (D.Lgs. 81/2008, art 41, comma 6) all’espressione dei giudizi di idoneità alla mansione specifica che vanno obbligatoriamente comunicati per iscritto al Datore di Lavoro e in copia al lavoratore stesso.

I giudizi possono essere di:

  • idoneità;
  • idoneità parziale, temporanea o permanente, con prescrizioni o limitazioni;
  • inidoneità temporanea;
  • inidoneità permanente.
Avverso i giudizi del medico competente è ammesso ricorso, entro 30 giorni dalla data di comunicazione del giudizio medesimo, all’organo di vigilanza territorialmente competente che dispone, dopo eventuali ulteriori accertamenti, la conferma, la modifica o la revoca del giudizio stesso.
Cosa rischio se non nomino il Medico Competente?
In caso di omessa nomina del Medico Competente in Datore di Lavoro incorre all’arresto da 2 a 4 mesi o ammenda fino a € 6.000.