Corso RLS | Maglie (Lecce) | Centro Medico BioFocus

BioFocus organizza corsi di Sicurezza sul Lavoro a Maglie per RLS (Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

Ogni attività lavorativa, nella quale sono presenti dei lavoratori, deve avere obbligatoriamente nel proprio organico un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, che dovrà essere formato tramite un apposito corso di formazione di 32 ore, in materia di salute e sicurezza, riguardo i rischi specifici esistenti negli ambiti in cui esercita la propria rappresentanza, in modo tale da assicurargli adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi.
La figura del RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, è obbligatoria ai sensi del D.Lgs. 81/08 art. 37, comma 10 e 11 ed artt. 47 e 50, che obbliga il Datore di Lavoro ad assicurare una specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.
Il RLS rappresenta i Lavoratori nel sistema aziendale e dovrà confrontarsi direttamente con tutte le figure per la sicurezza presenti nell’ambiente di lavoro.

Quanti RLS in azienda?

Il numero di RLS viene stabilito in fase di contrattazione, in caso contrario sarà necessario prevedere:
  • 1 RLS per aziende con meno di 200 lavoratori;
  • 3 RLS per aziende da 201 a 1000 lavoratori;
  • 6 RLS per aziende con più di 1000 dipendenti.

Quali sono i compiti del RLS?

  • Accede ai luoghi di lavoro;
  • è consultato preventivamente e tempestivamente in ordine alla valutazione dei rischi, alla individuazione, programmazione e verifica della prevenzione
  • è consultato sulle designazioni del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione;
  • è consultato in merito all'organizzazione della formazione dei lavoratori;
  • riceve le informazioni provenienti dai servizi di vigilanza;
  • promuove l'elaborazione, l'individuazione e l'attuazione delle misure idonee a tutelare l'integrità fisica dei lavoratori;
  • formula osservazioni in occasione di visite e verifiche effettuate dalle autorità competenti;
  • partecipa alla riunione periodica;
  • fa proposte in merito all'attività di prevenzione;
  • avverte il responsabile dell'azienda dei rischi individuati nel corso della sua attività;
  • può fare ricorso alle autorità competenti qualora ritenga che le misure di prevenzione e protezione adottate non siano idonee.